è davvero troppo difficile dire buon compleanno in tedesco.

alles Gute zum Geburtstag

Tags: cosediapiu

Rain by La Parera

Rain by La Parera

(Fonte: richters)

(Fonte: 7hundred30, via vintagephoto)

 
"L’altro giorno, quando ti ho vista trascinare quella valigia fucsia, grande, troppo grande, o almeno così mi sembrava, ho pensato che stessi andando via per sempre, o almeno per un lungo periodo, che in certi casi è quasi lo stesso, e allora mi son detto che non avrei dovuto lasciarti andare così. Se fosse successo che stessi andando via per sempre, o solo per poco, avrei dovuto comunque abbracciarti, e augurarti di stare bene, di trovare la tua strada, perché, per il tempo che il nostro tempo si è mischiato, nonostante tutto, mi è parso di aver fatto un pezzo di vita insieme, di aver calpestato un suolo comune, anche se, in fin dei conti, non siamo andati da nessuna parte. Magari, lo spero, lo pensi un po’ anche tu, che non ci si lascia agli incroci senza neanche darsi un abbraccio, dirsi un arrivederci, un torna presto, un magari vengo a trovarti. Gli incroci son di quei posti che qualcuno deve prendere l’iniziativa. Poi l’orgoglio mi ha fottuto."

Storia di incisi, incroci, valigie.

(http://www.ilovequentin.it/)

notyouraveragejooe:

Two little girls read a board advertising carrots instead of ice lollies due to wartime shortages of chocolate and ice cream, 1941. 

notyouraveragejooe:

Two little girls read a board advertising carrots instead of ice lollies due to wartime shortages of chocolate and ice cream, 1941. 

(Fonte: BBC, via 365otheradventures)

non ti voglio perdere come tutte le mie forcine nere per capelli.

http://littlelostproject.tumblr.com/

(Fonte: boglio, via mia-ru)

Sarah-Jane Szikora

Sarah-Jane Szikora

(Fonte: sarah-janeszikora.com)

"Non capivo perché, ma venivo presa da una nostalgia così lancinante che, anche se mi trovavo a casa mia, sentivo che esisteva un posto, da qualche parte, dove dovevo tornare."

Banana Yoshimoto

(Fonte: mariofiorerosso, via ogniatomodellatuacarne)

haidaspicciare:

Alain Delon e Monica Vitti, "L’eclisse" (Michelangelo Antonioni, 1962).

(Fonte: maya47000, via flipperella)